La terra in cui si nasce è la più bella nel cuore di ognuno Uno spaccato di peculiarità e bellezza Tutto attorno profuma di autenticità, di sostanza, di vero. L'accoglienza? Una pratica che un tempo avveniva in modo spontaneo in cantina. ... e la notte rende ancora tutto più incantato.

LA BELLEZZA

La terra in cui si nasce è la più bella nel cuore di ognuno, ma la terra in cui sorge Tenuta Santori è oggettivamente uno spaccato di peculiarità e bellezza tipica dei colli in cui sorge; i Colli Piceni.

E vicinissimo il mare. Tutto attorno profuma di autenticità, di sostanza, di vero. E’ chiara la voglia di preservare questa bellezza escludendo velleità di mera esibizione.

Una volontà che appaga il cuore, la vista e porta sempre risultati grandi ed emozionanti.

L’EVOLUZIONE

La Tenuta è in continua evoluzione:
prima la cantina,moderna e corredata di tutte le tecnololgie che la rendono energeticamente performante e ad impatto ambientale zero,

e poi ancora la scelta delle piante che incorniceranno e valorizzeranno l’azienda sempre attenta a non deturpare il paesaggio. Vengono piantati quindi Lecci, Corbezzoli, Mirti, Lentischi ed altre essenze mediterranee che ben si amalgamano col territorio…e poi e poi…i progetti non si fermano mai e grandi cose verranno fatte, ma in fondo si è giovani ed è bello crescere sempre in totale armonia col territorio.

L’ ACCOGLIENZA

Un modo moderno di riprendere e valorizzare una pratica che un tempo avveniva in modo spontaneo in cantina.

L’accoglienza ad esempio, in una sala degustazione fatta di materiali e arredi tutti rivolti al recupero, dove vecchi tronchi di melograno riprendono vita come basi di tavoli, antiche maioliche recuperate per decorare i muri e le scaffalature quelle di una volta, fatte con le assi di legno che il nonno Lorenzo aveva tagliato con le sue stesse mani.

CONVIVIALITA’

Ma si vede che tutto è stato restituito all’uso non per profitto ma per amore di convivialità: non è raro infatti trovare capannelli di amici che bevono, cuociono e mangiano vuoi nella sala, in inverno, vuoi nel terrazzamento sopraelevato in estate, illuminato da vecchie lampadine dove si gode di un panorama mozzafiato.

La notte poi rende tutto ancora più incantato.

Ma per rendersene conto bisogna farci una visita e Marco Vi aspetta a braccia aperte!